Sportello Polifunzionale

Filo Diretto con il Comune

Calcoli

Rivoli App

News PA

Scarica e installa Adobe Acrobat Reader per visualizzare i documenti in formato pdf.

Scarica Adobe Acrobat Reader

AREE TEMATICHE

Titolo Procedimento
AUTORIZZAZIONE SCARICHI ACQUE REFLUE DOMESTICHE NON RECAPITANTI IN FOGNATURA
Oggetto
AUTORIZZAZIONE SCARICHI ACQUE REFLUE DOMESTICHE NON RECAPITANTI IN FOGNATURA
Direzione
DIREZIONE SERVIZI AL TERRITORIO E ALLA CITTA'
Servizio
AMBIENTE
Responsabile del procedimento
MICHELIS MICHELE
Indirizzo mail e recapito telefonico responsabile del procedimento
Il responsabile del procedimento è il Funzionario Responsabile del Servizio Ambiente e Patrimonio, Ing. Michele MICHELIS
e-mail: michele.michelis@comune.rivoli.to.it
pec: comune.rivoli.to@legalmail.it
tel: 011 9511792
Descrizione
Tutti gli scarichi devono essere preventivamente autorizzati. L'autorizzazione è rilasciata al titolare dell'attività da cui origina lo scarico. Ove uno o più stabilimenti conferiscano, tramite condotta, ad un terzo soggetto, titolare dello scarico finale, le acque reflue provenienti dalle loro attività, oppure qualora tra più stabilimenti sia costituito un consorzio per l'effettuazione in comune dello scarico delle acque reflue provenienti dalle attività dei consorziati, l'autorizzazione è rilasciata in capo al titolare dello scarico finale o al consorzio medesimo, ferme restando le responsabilità dei singoli titolari delle attività suddette e del gestore del relativo impianto di depurazione in caso di violazione delle disposizioni della parte terza del presente decreto. Il regime autorizzatorio degli scarichi di acque reflue domestiche e di reti fognarie, servite o meno da impianti di depurazione delle acque reflue urbane, è definito dalle regioni.
Normative
D.lgs. n. 152/2006 art. 124, comma 7.
Legge regionale n. 13/1990
Documentazione
Le domande di autorizzazione allo scarico sono presentate accompagnate dalla puntuale precisazione delle caratteristiche qualitative e quantitative dello scarico terminale ai sensi di quanto disciplinato dalla Legge regionale n. 13/1990
Soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo
Il soggetto sostitutivo in caso di inerzia (ex art. 8 d.lgs. 33/2013): Dott.ssa Elisabetta Scatigna - tel 011 951 3100 - c.so Francia 98 - comune.rivoli.to@legalmail.it
Scadenza
90 giorni
Dove rivolgersi
Salvo diversa disciplina regionale, la domanda di autorizzazione è presentata alla Città Metropolitana ovvero all'ente di governo dell'ambito se lo scarico è in pubblica fognatura. L'autorità competente provvede entro novanta giorni dalla ricezione della domanda.
Ufficio competente dell'adozione finale
Città Metropolitana
Soggetto in caso di inerzia
Il soggetto che esercita il potere sostitutivo in caso di inerzia è il Segretario Generale, dott.ssa Elisabetta Scatigna
e-mail: elisabetta.scatigna@comune.rivoli.to.it
pec: comune.rivoli.to@legalmail.it
tel. 011 9513210
Strumenti di tutela amministrativi e giuridizionali
Avverso il provvedimento è ammesso ricorso amminsitrativo al Sindaco e/o ricorso giurisdizionale al Tar Piemonte nei modi e nei termini previsti dalla normativa vigente in materia di procedimento amminsitrativo.
Avverso il ritardo o l'inerzia è possibile rricorrere al potere sostitutivo rivolgendosi al titolare dello stesso.

immagine bottone indietro