Sportello Polifunzionale

Filo Diretto con il Comune

Calcoli

Rivoli App

News PA

Scarica e installa Adobe Acrobat Reader per visualizzare i documenti in formato pdf.

Scarica Adobe Acrobat Reader

AREE TEMATICHE

Titolo Procedimento
DICHIARAZIONE DI VARIAZIONE TARI TASSA RIFIUTI
Oggetto
PRESENTAZIONE DENUNCIA DI VARIAZIONE OCCUPAZIONE TARI TASSA RIFIUTI
Oggetto - Allegati
dichiarazione n.componenti non residenti.pdf (file .pdf - dimensione 206 KB)
dichiarazione attività produttive rifiuti speciali.pdf (file .pdf - dimensione 195,3 KB)
dichiarazione tari utenze domestiche.pdf (file .pdf - dimensione 176 KB)
dichiarazione tari utenze non domestiche.pdf (file .pdf - dimensione 187,7 KB)
Direzione
DIREZIONE SERVIZI ECONOMICO FINANZIARI
Servizio
TARES
Responsabile del procedimento
SCAVINO FEDERICA
Indirizzo mail e recapito telefonico responsabile del procedimento
Tel. n. 011 9513536 - e-mail tributi@comune.rivoli.to.it
Descrizione
Il contribuente che per vari motivi (cambio residenza, variazione della superficie o cambio destinazione d'uso dell'immobile occupato) effettua delle variazioni, successivamente alla presentazione della dichiarazione originaria, che determinano delle modificazioni dei dati dichiarati da cui consegua un diverso ammontare del tributo; deve presentare apposita dichiarazione di variazione entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui sono intervenute le predette modificazioni. La denuncia di variazione, redatta su modelli predisposti dal Servizio tributi, deve essere presentata allo sportello polifunzionale del Comune di Rivoli od inviata tramite raccomandata o per posta elettronica certificata.

Il Servizio Tributi può convocare i soggetti che non risultano avere ottemperato alle denunce di variazione TARI, in presenza di cambiamenti della residenza anagrafica, stipula di contratti di locazione, atti di compravendita, al fine di regolarizzare tempestivamente la loro posizione.

La dichiarazione deve contenere oltre ai dati anagrafici dell'occupante anche i dati catastali, la superficie calpestabile, espressa in metri quadrati, e la destinazione d'uso dell'immobile occupato; nonché il numero degli occupanti se non rilevabili dall'anagrafe, per le utenze domestiche, e la tipologia di attività esercitata, per le utenze non domestiche. Il contribuente può richiedere contestualmente l'applicazione di eventuali esenzioni, agevolazioni, riduzioni se ritiene di averne diritto e di rientrare nelle casistiche previste dalle disposizioni regolamentari.

E' fatto obbligo comunicare anche le variazioni che non danno luogo ad una differente tassazione, quali la modifica della ragione sociale, l'aggiornamento della partita iva e del codice fiscale.
Le variazioni intervenute nel corso dell'anno, in particolare nelle superfici e/o nelle destinazioni d'uso dei locali, che comportano un aumento della tassazione, producono effetti dal primo giorno in cui si è realizzata l'effettiva variazione, con successivo conteggio della maggiore tassa dovuta ed emissione della comunicazione di pagamento a conguaglio. Le variazioni che comportano una diminuzione della tassazione, decorrono dal giorno successivo alla data di presentazione della denuncia medesima.

Qualora la denuncia di variazione venga presentata oltre i termini previsti dalle vigenti disposizioni normative e regolamentari (oltre il 30 giugno dell'anno successivo al verificarsi delle condizioni) sarà emesso, nei confronti del contribuente, apposito provvedimento di accertamento con indicazione delle relative sanzioni per tardiva dichiarazione, con applicazione delle medesime in misura ridotta a seconda del ritardo.

Qualora non venga presentata la dichiarazione di variazione e la medesima venga accertata, a seguito controlli da parte del Servizio tributi, verrà emesso nei confronti del contribuente il provvedimento di accertamento per omessa dichiarazione, con applicazione delle sanzioni in misura intera.

Contestualmente alla denuncia di variazione, il contribuente può presentare le apposite istanze per accedere ad eventuali esenzioni, agevolazioni e riduzioni tariffarie, previste dal vigente regolamento comunale.

Definita la dichiarazione di variazione, i nuovi dati del contribuente vengono inseriti nell'apposito elenco, che verrà utilizzato per la predisposizione e l'invio delle comunicazioni di pagamento TARI, contenenti il dettaglio della tassa annua dovuta, sulla base dei dati dichiarati.
In caso di variazioni in corso d'anno qualora il contribuente abbia già ricevuto la comunicazione di pagamento della tassa rifiuti per la precedente utenza tari e abbia già effettuato un versamento in eccesso rispetto a quanto effettivamente dovuto, sulla base dei nuovi dati dichiarati, potrà presentare apposita istanza di rimborso o compensazione. Qualora invece la variazioni implichi una maggiore tassazione, sarà cura del Servizio tributi, predisporre ed inviare un'apposita comunicazione di pagamento a conguaglio.
Requisiti
Il cittadino che per vari motivi (cambio domicilio, variazione della superficie o cambio destinazione d'uso dell'immobile occupato) modifica la superficie imponibile cui era assoggettato ai fini TARES/TARI, deve presentare, entro le scadenze previste nei relativi regolamenti comunali, all'Ufficio tributi relativa denuncia di variazione.
Normative
LEGGE N.214/2011 E S.M.I. E LEGGE N.147/2013 E S.M.I.
Regolamento interno
REGOLAMENTO COMUNALE PER L'APPLICAZIONE DELLA TARES
REGOLAMENTO COMUNALE PER L'APPLICAZIONE DELLA IUC
Soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo
Il Funzionario responsabile delle imposte e tasse è la Dirigente di Direzione dott.ssa Tiziana CARGNINO. Il Segretario Generale, soggetto sostitutivo in caso di inerzia, è la dott.ssa Elisabetta SCATIGNA tel. n. 9513100 comune.rivoli.to@legalmail.it
Scadenza
Con l'approvazione del primo ruolo successivo all'istanza.
Dove rivolgersi
SPORTELLO POLIFUNZIONALE - C.so Francia, 98 Rivoli
DAL LUNEDI' AL GIOVEDI' 8,30 - 15,00 VENERDI' e 1° e 3° SABATO del mese 8,30 - 11,00
2° LUNEDI' DI OGNI MESE SERVIZI SU APPUNTAMENTO DALLE 16,30 ALLE 18,00
Soggetto in caso di inerzia
Il soggetto sostitutivo in caso di inerzia è il Segretario Generale
e-mail segretario@comune.rivoli.to.it
tel. n. 9513210
PEC: comune.rivoli.to@legalmail.it

immagine bottone indietro