Sportello Polifunzionale

Filo Diretto con il Comune

Calcoli

Rivoli App

News PA

Scarica e installa Adobe Acrobat Reader per visualizzare i documenti in formato pdf.

Scarica Adobe Acrobat Reader

AREE TEMATICHE

Titolo Procedimento
DISCARICO DI TRIBUTO/ENTRATA EXTRA TRIBUTARIA A RISCOSSIONE COATTIVA
Oggetto
RICHIESTA DI VERIFICA CONTEGGIO DEBITO TRIBUTARIO E EXTRA TRIBUTARIO DOVUTO
Oggetto - Allegati
Direzione
DIREZIONE SERVIZI ECONOMICO FINANZIARI
Servizio
IMU, TARES
Responsabile del procedimento
SCAVINO FEDERICA
Indirizzo mail e recapito telefonico responsabile del procedimento
Tel. n. 011 9513536 - e-mail tributi@comune.rivoli.to.it
Descrizione
Il contribuente che riceve un'ingiunzione fiscale di pagamento, sia per il recupero di un credito di natura tributaria che extra- tributaria, può recarsi allo sportello per ricevere informazioni in merito al contenuto del provvedimento stesso.

Qualora il credito posto a riscossione coattiva non è dovuto, il contribuente ha la possibilità di richiederne eventualmente la rettifica o l'annullamento, mediante presentazione di apposita documentazione comprovante la non correttezza della pretesa creditoria.

La riscossione coattiva dei crediti comunali, con notifica dell'atto ingiuntivo per la riscossione dei medesimi, costituisce lo stadio finale delle procedure di riscossione medesima, che viene sempre preceduta dall'invio, al contribuente medesimo, di provvedimenti di sollecito, comunicazioni di messa in mora, od avvisi di accertamento tributario.
Per ciò che concerne i crediti di natura tributaria, a seguito dell'invio dell'ingiunzione di pagamento, le somme dovute dal contribuente non dovrebbero, in linea generale, essere più contestabili in quanto conseguenti alla notifica di un procedimento accertativo, che se non contestato a tempo debito, si ritiene divenuto definitivo.

Avverso le ingiunzioni di pagamento, il contribuente può proporre ricorso innanzi alla Commissione Tributaria Provinciale, nel caso di entrate di natura tributaria, o innanzi al Giudice Ordinario, per le entrate extra-tributarie, nei termini e con le modalità espressamente indicati nel provvedimento ingiuntivo.
In caso di mancato pagamento dell'ingiunzione verranno attivate le ulteriori procedure esecutive (quali a titolo informativo fermo amministrativo dell'autovettura, pignoramento di 1/5 dello stipendio..) per il recupero coattivo del credito, da parte del concessionario della riscossione.

Qualora il contribuente ritiene che l'ingiunzione di pagamento presenti degli errori, può presentare una apposita domanda di sgravio/discarico totale o parziale, con richiesta di annullamento o rettifica dell'importo a debito.
Se l'ufficio accoglie le motivazioni del contribuente, emette un provvedimento di discarico, totale o parziale dell'ingiunzione, che verrà trasmesso sia al contribuente che al concessionario della riscossione.

Nel caso in cui l'oggetto dell'ingiunzione sia una entrata tributaria, al contribuente viene inviato in allegato al provvedimento di discarico dell'ingiunzione, anche il provvedimento di annullamento o di rettifica dell'originario avviso di accertamento.

Il contribuente, se esistono i presupposti, può richiedere la rateizzazione dell'importo richiesto a seguito emissione dell'ingiunzione di pagamento, nei termini e con le modalità previste dal Regolamento Comunale delle Entrate.
Requisiti
Il cittadino che riceve una cartella esattoriale od un'ingiunzione di pagamento sia per il recupero di un debito di natura tributaria che extra- tributaria può recarsi allo sportello polifunzionale per ricevere informazioni in merito al contenuto del provvedimento.
Normative
DPR 37/99, DPR 46/99, DPR 112/99
Regolamento interno
REGOLAMENTO COMUNALE DELLE ENTRATE COMUNALI
REGOLAMENTO COMUNALE PER L'APPLICAZIONE DELLA IUC
Scadenza
90 gg
Dove rivolgersi
SPORTELLO POLIFUNZIONALE - C.so Francia, 98 Rivoli
DAL LUNEDI' AL GIOVEDI' 8,30 - 15,00 VENERDI' e 1° e 3° SABATO del mese 8,30 - 11,00
2° LUNEDI' DI OGNI MESE SERVIZI SU APPUNTAMENTO DALLE 16,30 ALLE 18,00
Soggetto in caso di inerzia
Il soggetto sostitutivo in caso di inerzia è il Segretario Generale
e-mail segretario@comune.rivoli.to.it
tel. n. 9513210
PEC: comune.rivoli.to@legalmail.it
Strumenti di tutela amministrativi e giuridizionali
Il contribuente può proporre ricorso avverso la cartella esattoriale/ingiunzione nel termine espressamente indicato nel provvedimento. In caso di mancato pagamento della cartella o dell'ingiunzione verranno attivate le ulteriori procedure esecutive (fermo amministrativo dell'autovettura, pignoramento di 1/5 dello stipendio..) per il recupero coattivo del debito, da parte del concessionario della riscossione. Se il contribuente ritiene che la cartella/ingiunzione di pagamento notificata presenti degli errori, può presentare una apposita domanda di sgravio totale o parziale o in alternativa procedere al ricorso in Commissione Tributaria nei termini e modalità indicate nel provvedimento.

immagine bottone indietro