Sportello Polifunzionale

Filo Diretto con il Comune

Calcoli

Rivoli App

News PA

Scarica e installa Adobe Acrobat Reader per visualizzare i documenti in formato pdf.

Scarica Adobe Acrobat Reader

AREE TEMATICHE

Titolo Procedimento
RAVVEDIMENTO OPEROSO TRIBUTI
Oggetto
REGOLARIZZAZIONE DELLA POSIZIONE TRIBUTARIA OLTRE LA SCADENZA DEI TERMINI
Direzione
DIREZIONE SERVIZI ECONOMICO FINANZIARI
Servizio
IMU, TARES, TARSU
Responsabile del procedimento
SCAVINO FEDERICA
Indirizzo mail e recapito telefonico responsabile del procedimento
Tel. n. 011 9513536 011 9513541 - e-mail tributi@comune.rivoli.to.it
Descrizione
Per i tributi in auto-liquidazione, quali IMU e TASI, il Contribuente può, in caso di versamento effettuato oltre la scadenza, regolarizzare la propria posizione tramite lo strumento del ravvedimento operoso, purchè l'imposta relativa all'anno in questione non sia stata già oggetto di azione accertativa. In pratica se il versamento IMU/TASI viene effettuato entro i 14 giorni successivi alla scadenza è applicata una sanzione pari allo 0,1% per ogni giorno di ritardo sull'imposta non pagata; se viene effettuato dal 15 al 30 giorno successivi alla scadenza le sanzioni per omesso versamento è pari a 1,50%; dal 31 giorno al 90 giorno la sanzione è pari a 1,67%; dal 91 giorno e entro 1 anno la sanzione è pari a 3,75%. Oltre le sanzioni sono dovuti gli interessi legali calcolati su base giornaliera sino alla data di effetuazione del pgamento medesimo.
Il calcolo del ravvedimento operoso può essere effettuato direttamente sul calcolatore reperibile sul sito web del Comune di Rivoli e denominato "calcolo IUC".
La non corretta applicazione del ravvedimento operoso, conseguente ad un importo versato in modo inferiore a quello dovuto, comporta la perdita delle agevolazioni previste e il ricalcolo delle sanzioni e/o recupero dell'imposta tramite avviso di accertamento.

Per i tributi per i quali il calcolo del dovuto viene effttuato dal Servizio Tributi, a seguito di regolare presentazione da parte del contribuente della dichiarazione, come nel caso della TARI, qualora la denuncia ai fini TARI sia presentata presentata oltre i termini previsti dalla normativa - ossia entro il 30 giugno dell'anno successivo al verificarsi del pressuposto impositivo - è possibile avvalersi del ravvedimento operoso secondo le seguenti modalità: riduzione della sanzioni per omessa denuncia entro i 90 giorni sanzione ridotta di 1/10 (pari al 10%), dal 91 giorno ed entro 1 anno la sanzione è ridotta di 1/8 (pari a 12,50%).Le predette sanzioni ridotte verranno comunque conteggiate dal Servizio tributi ed i relativi importi richiesti mediante emissione di apposito avviso di accertamento per presentazione della denuncia oltre i termini di legge.

L'operatore di sportello deve comunicare verbalmente al Contribuente l'opportunità di utilizzare il ravvedimento operoso (anche se la norma prevede che tale istituto è esclusivamente su iniziativa del contribuente che ha quindi l'onere di autoverificare la correttezza dei conteggi eseguiti), per l'anno precedente qualora riscontri un versamento inferiore al dovuto nell'ultimo anno.
Il versamento effettuato dal Contribuente a titolo di ravvedimento operoso non impedisce allo stesso di chiedere un eventuale rimborso delle somme versate in eccedenza, qualora non dovute.
Normative
D.LGS. N. 472/97, LEGGE N.147/2013
Regolamento interno
REGOLAMENTO COMUNALE PER L'APPLICAZIONE DELLA IUC
Scadenza
entro 1 anno dalla scadenza del versamento dovuto
Dove rivolgersi
Sportello Polifunzionale C.so Francia, 98 Rivoli
Orari di Apertura dal lunedì al giovedì 8,30 - 16,00 - il venerdì e il sabato 8,30 - 12,00 (suscettibili di modifica nelle festività e durante il periodo estivo)
Soggetto in caso di inerzia
Il soggetto sostitutivo in caso d'inerzia è il Segretario Generale, dott.ssa Elisabetta SCATIGNA
e-mail: elisabetta.scatigna@comune.rivoli.to.it
tel. n. 9513210
PEC: comune.rivoli.to@legalmail.it

immagine bottone indietro