Sportello Polifunzionale

Filo Diretto con il Comune

Calcoli

Rivoli App

News PA

Scarica e installa Adobe Acrobat Reader per visualizzare i documenti in formato pdf.

Scarica Adobe Acrobat Reader

AREE TEMATICHE

Titolo Procedimento
PARERE PER EDIFICI VINCOLATI DAL PRGC E CENTRO STORICO
Oggetto
Istanza di Parere paesaggistico vincolante della Commissione Locale Paesaggio ai sensi dell'art. 49 della Legge Regionale 56/77 e s.m.i.
Direzione
DIREZIONE SERVIZI AL TERRITORIO E ALLA CITTA'
Servizio
AMBIENTE
Responsabile del procedimento
DE CRISTOFARO LORENZO
Descrizione
L'istanza viene smistata all'Ufficio Ambiente.
Requisiti
Può richiedere l'autorizzazione:
il proprietario, nel caso di comproprietà, pro quota indivisa, la domanda deve essere firmata da tutti i comproprietari;
l'amministratore del condominio per quanto riguarda i beni comuni;
il singolo condomino, previo consenso dell'assemblea condominiale, quando l'intervento avviene su parti comuni;
il rappresentante volontario del proprietario, laddove nominato, con l'indicazione della procura;
il rappresentante legale del proprietario;
il titolare di diritto di superficie;
l'usufruttuario nei limiti di cui all'art. 986 c.c.;
l'enfiteuta;
il titolare del diritto di servitù, sia volontaria che coattiva, limitatamente alle opere necessarie per l'esercizio della servitù;
l'affittuario di fondo rustico, limitatamente alle opere consentite in base al titolo vantato, secondo quanto prevede la la legge 3 maggio 1982, n. 203;
il concessionario di terre incolte per il miglioramento dei fabbricati rurali e delle case di abitazione;
il beneficiario di decreto di occupazione d'urgenza;
il concessionario di miniere, limitatamente alle opere necessarie all'esercizio dell'attività in concessione;
il conduttore o l'affittuario, nel caso in cui in base al contratto abbia la facoltà, espressamente conferitagli dal proprietario, di eseguire interventi edilizi;
colui che abbia ottenuto dall'Autorità Giudiziaria provvedimento, di qualunque natura che lo legittimi all'esecuzione di interventi edilizi su fondi altrui;
colui che abbia ottenuto il godimento di beni immobili appartenenti al demanio;
avente titolo ai sensi art. 48 L.R. 56/77 e s.m.i.
Normative
Testo Unico dell'Edilizia (DPR 380/01) e normativa tecnica di settore.
D.Lgs 42/2004
Legge regionale 32/08
Legge 56/77 art. 24 e art 49 comma 7
Regolamento interno
Norme di attuazione del vigente PRGC, Regolamento edilizio
Elenco documenti necessari
Elenco documenti scaricabili
Soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo
Il soggetto che esercita il potere sostitutivo in caso di inerzia è il Segretario Generale, dott.ssa Michelina Bonito, e-mail: segretario@comune.rivoli.to.it, pec: comune.rivoli.to@legalmail.it, tel. 011 9513210
Modalità avvio
L'istanza di parere vincolante della Commissione Locale Paesaggio deve essere inviata, in bollo e completa degli allegati, a mezzo p.e.c. all'indirizzo comune.rivoli.to@legalmail.it.
Scadenza
60 gg dalla data di protocollazione dell'istanza
Dove rivolgersi
Per informazioni inerenti il procedimento è possibile contattare la Responsabile del procedimento geom. Monica Talacchini, monica.talacchini@comune.rivoli.to.it, tel. 0119513430.
Per informazioni di carattere tecnico - urbanistico è necessario prenotare un appuntamento con il tecnico incaricato del Servizio Urbanistica ed Edilizia Privata mediante il sito internet del Comune di Rivoli alla pagina https://secure.comune.rivoli.to.it/agenda/.
Costo
marca da bollo 16 euro
Ufficio competente dell'adozione finale
Il provvedimento finale è adottato dal dirigente della Direzione Servizi al Territorio, Arch. Lorenzo De Cristofaro, mail lorenzo.decristofaro@comune.rivoli.to.it, tel 011.9513300
Soggetto in caso di inerzia
Il soggetto che esercita il potere sostitutivo in caso di inerzia è il Segretario Generale, dott.ssa Michelina Bonito, e-mail: segretario@comune.rivoli.to.it, pec: comune.rivoli.to@legalmail.it, tel. 011 9513210
Strumenti di tutela amministrativi e giuridizionali
Ricorso al TAR su provvedimento negativo entro 60 gg dalla notifica dello stesso o al Presidente della Repubblica entro 120 gg.

immagine bottone indietro