Sportello Polifunzionale

Filo Diretto con il Comune

Calcoli

Rivoli App

News PA

Scarica e installa Adobe Acrobat Reader per visualizzare i documenti in formato pdf.

Scarica Adobe Acrobat Reader

AREE TEMATICHE

Titolo Procedimento
RICHIESTA AUTORIZZAZIONE ALLA CREMAZIONE
Oggetto
La legge disciplina le modalità dellla cremazione, la conservazione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti
La normativa della Regione Piemonte in merito a cremazione, affidamento e dispersione delle
ceneri:
Legge Regionale Piemonte n. 15 del 3 agosto 2011 ed il Regolamento D.P.G.R. 08.08.2012 n. 7.
Per la cremazione (e la conservazione delle ceneri in cimitero) si mantiene in vigore la normativa preesistente,ovvero l'art. 79 del D.P.R. 10.9.1990, n. 285.
Oggetto - Allegati
Istanza cremazione.pdf (file .pdf - dimensione 23,2 KB)
Direzione
DIREZIONE SERVIZI ALLA PERSONA
Servizio
STATO CIVILE-SERVIZI DEMOGRAFICI
Responsabile del procedimento
TORELLI ERIKA
Indirizzo mail e recapito telefonico responsabile del procedimento
erika.torelli@comune.rivoli.to.it
Descrizione
L'Ufficiale dello Stato Civile del Comune di decesso rilascia l'autorizzazione alla cremazione della salma.
Nel caso di resti mortali o ossei l'autorizzazione viene rilasciata dall'Ufficiale dello Stato Civile del Comune dove sono inumati o tumulati i resti.
Dopo aver esaminato la documentazione l'Ufficiale dello Stato Civile competente rilascia l'autorizzazione alla cremazione.
Ufficio
STATO CIVILE CIMITERO
Requisiti
L'Ufficiale dello Stato Civile del Comune di decesso rilascia l'autorizzazione alla cremazione della salma.
Nel caso di resti mortali o ossei l'autorizzazione viene rilasciata dall'Ufficiale dello Stato Civile del Comune dove sono inumati o tumulati i resti.
Normative
La normativa della Regione Piemonte in merito a cremazione, affidamento e dispersione delle
ceneri
Legge Regionale Piemonte n. 15 del 3 agosto 2011 ed il Regolamento D.P.G.R. 08.08.2012 n. 7.

Per la cremazione (e la conservazione delle ceneri in cimitero) si mantiene in vigore la normativa preesistente,ovvero l'art. 79 del D.P.R. 10.9.1990, n. 285.
Regolamento interno
Regolamento relativo a cremazione, affidamento , conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti . Deliberazione del Consiglio Comunale n. 8 del 31/01/2008
Documentazione
Documentazione da presentare
- Dichiarazione di accertamento di morte compilato dal medico curante
- Certificato necroscopico
- Mod. ISTAT D.4 o D.5 da cui risultano delle cause di morte
- Nulla osta al seppellimento rilasciato dalla Procura della Repubblica, in caso di morte violenta
- Verbale di rimozione rilasciato dalla pubblica autorita', in caso di decesso sulla pubblica via o comunque per accidente
- Certificazione rilasciata dal medico curante che dichiara l'assenza di reato, con firma legalizzata dall'uffico di medicina legale.
- Istanza di cremazione
Modalità di richiesta:
1) manifestazione di volontà da parte dei congiunti aventi titolo rimane in vigore la necessità dell'unanimità dei congiunti di pari grado ed il ricorso alle norme di semplificazione di cui al D.P.R.
445/2000.
2) Disposizione testamentaria del defunto;
3) Dichiarazione resa in vita dal defunto, convalidata dal Presidente di una delle Associazioni previste dall'art. 79 del Regolamento di Polizia Mortuaria,
alla quale era iscritto il defunto;
La manifestazione di volontà da parte dei congiunti può essere manifestata all'Ufficiale d'anagrafe del Comune di residenza oppure all'ufficiale dello stato civile del comune del decesso.
Scadenza
2 giorni
Dove rivolgersi
Ufficio Stato Civile
Costo
2 marche da bollo da Euro 16,00
Ufficio competente dell'adozione finale
Ufficio Stato Civile
Soggetto in caso di inerzia
Dirigente Direzione Servizi alla Persona

immagine bottone indietro